Arrivare al senso delle cose

“Papà, cosa significa furente?”.
“Arrabbiatissimo, tesoro”.
Ieri sera, eravamo accucciati io e la mia ottenne, quasi novenne, sul divano. La piccola mi chiede se può leggere un pezzo del mio libro, quello in cui racconto dello smarrimento e del ritrovamento del suo pelouche “Lupetto” in un hotel su una stupenda scogliera siciliana.
È stata un’emozione grandissima. Ha letto in silenzio, assorta. Le espressioni del viso, della bocca, degli occhi, erano chiare, nette. Sorpresa, curiosità, preoccupazione, gioia, tenerezza.
I miei occhi ondeggiavano in quelle emozioni.
“Papà, ma hai dimenticato una cosa fondamentale!”.
“Cosa?”.
“Io, Lupetto, non l’ho perso perché sono stata distratta, l’ho perso perché è andata via la luce, c’era buio e, spaventata, mi è caduto dalle mani. È importante, l’hai dimenticato…”
“E’ vero!! Hai ragione, scusami…”
“Con la storia del black out il racconto poteva diventare più… più…. eccitante!” mi dice lei. E mi schiaccia l’occhio.
“Hai letto anche la parolaccia?”
“Sì!!”
Diventa rossa e sorride, imbarazzata e complice.
“Non la dire a nessuno. È una bruttissima parolaccia!”
“E perché l’hai scritta?”
“Perché… non è un libro per bambini… Anzi, sai cosa ti dico? Il prossimo libro che scriverò sarà una storia per bambini”
L’accompagno a letto, le bacio la fronte e le accarezzo i capelli.
“Papà?”
“Dimmi”
“Sai… per la storia che scriverai…”
“Dimmi, tesoro”.
“Falla breve, non come questo libro…”.
“Non preoccuparti, saranno poche pagine. Anche perché a voi bambini bastano poche parole per arrivare al senso vero delle cose…”.
“Cosa?”
“… Niente, buonanotte amore, sogni d’oro…”

Annunci

2 risposte a "Arrivare al senso delle cose"

Add yours

  1. 31 Agosto 2018

    Occorre partire per arrivare.
    C’è un punto di partenza e ce n’è un altro di arrivo.
    Stando fermi non si arriva al senso delle cose.
    Senso:ci sono i cinque sensi:vista, udito, odorato, tatto e gusto.
    Qual è il senso delle cose?
    Vista (o visione) è un senso, ma, talvolta, è vietato:film la cui visione è vietata ai minori.
    Ho elencato i cinque sensi.
    Ne manca un sesto, secondo me.
    Penso che la voce possa essere considerata un senso associato al verbo “parlare”.
    “Così parlano le cose” è il titolo di una bella poesia di un carissimo amico che, purtroppo, si è suicidato.
    Ecco che la voce è, secondo me, il senso delle cose.
    Ci sono cose da fare, ma anche da dire ed occorre il senso dell’udito per ascoltarle:udito non solo dagli orecchi, ma anche e, soprattutto, dal Cuore e dall’Anima!!!

    Luca Lapi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: